Modalità erogazione prestazioni ai lavoratori

Variazione modalità erogazione dal 1 gennaio 2017

A far data dal 1 gennaio 2017 tutti i pagamenti eseguiti dalla Cassa Edile di Torino a favore dei lavoratori avverranno solo ed esclusivamente tramite bonifico su conto corrente bancario/postale o carta conto dotata di IBAN. A tal fine occorre adeguare nel più breve tempo possibile i dati anagrafici e bancari degli operai che ricevono ancora le spettanze della Cassa Edile tramite assegno.

I dati devono essere comunicati alla Cassa Edile tramite l'apposito modulo, che deve essere compilato con i dati anagrafici, il codice IBAN e la firma del lavoratore, quindi inoltrato alla Cassa Edile in una delle seguenti modalità:

Le richieste di nuove iscrizioni di lavoratori, di rimborso per prestazioni sanitarie UniSalute, di liquidazione o anticipo T.F.R. andranno presentate tramite la versione corrente degli appositi moduli e dovranno riportare obbligatoriamente un IBAN di riferimento.

La Cassa Edile pertanto declina fin d'ora ogni eventuale responsabilità per il mancato pagamento delle spettanze a tutti coloro che non avranno provveduto a comunicare le proprie coordinate bancarie/postali entro il 31 dicembre p.v..

Modalità erogazione valide fino al 31 dicembre 2016

Attualmente, tutte le erogazioni effettuate dalla Cassa Edile a favore dei lavoratori avvengono con le seguenti 3 modalità:

La Cassa Edile consiglia caldamente ai lavoratori di richiedere l'accredito delle spettanze su conto corrente bancario o postale tramite bonifico bancario, comunicando i propri dati (indirizzo, coordinate bancarie) e le successive variazioni tramite l'apposito modulo. Il lavoratore può comunque richiedere alla Cassa Edile la modalità che preferisce tra quelle previste. In assenza di specifica richiesta le spettanze verranno liquidate tramite assegno e spedite presso l'impresa.

Le richieste di accredito su conto corrente bancario o postale, o di domiciliazione dell'assegno, nonché ogni altra variazione o modifica delle modalità di pagamento, possono essere fatte solo dall'operaio o comunque dal medesimo sottoscritte.

Avvertenze sugli assegni a domicilio

Diversamente la banca non potrà dar corso alle operazioni richieste.

Modulistica

Modulo richiesta bonifico, domicilio, variazione dati anagrafici